Diario,  Foto

A qualcuno piace piccolo… il seno!

Non smetteró mai di dirlo, scriverlo: sono un uomo fuori dal comune! Perché? Questa volta vado subito al sodo ed entro nel vivo di questo articolo: a me le donne con il seno piccolo mi piacciono da morire!

Aspettate… non disdegno nemmeno due belle bocce, lo chiarisco subito e provo veramente ad andare subito al sodo specificando peró prima qualche doveroso dettaglio: la donna é sempre bella, il fisico di una donna é sempre bello, ognuna ha il suo fascino, indipendentemente se porta una taglia 46 piuttosto che 54 (come un mio racconto che trovate qui nel sito) o 56, se é bionda o mora, depilata o pelosa lì sotto e…se ė gonfia sopra con due tette esagerate o piatta come una tavola da surf!

Peró… peró le donne con le tette piccole sono molto belle, io le guardo spesso sul lavoro o per strada, vedere quella maglietta o camicia che cade “dritta” senza lasciare trasparire nessun gonfiore, me lo fa diventare duro, lo ammetto!

Forse perché hanno quel fascino adolescenziale che ricorda a noi (me?) uomini quando eravamo piú giovani, ragazzi alle prime armi ed alle prime toccatine, in tutti i sensi? Forse perché ci riportano a quei tempi, quando con meno pensieri, vivevamo le nostre storie, avventure senza impegno?

Quando guardavamo le ragazzine nel complesso e non nello specifico!

Oggi se parli con un amico o un collega di una donna con la quale vogliamo “provarci” arrivano domande tutte dello stesso genere, tipo “ha un bel culo?’, “ha delle belle bocce?”, “quanto é alta?” e “le gambe?”… insomma, non si é mai contenti, o almeno questo si raccontano se non possono conquistarle, averle… oh, ma dai? Mi sto allargando ancora, oggi con questo articolo non si fanno discorsi complicati, stavolta andiamo davvero al sodo (l’ho scritto già tre volte vero?) con una premessa, anzi dieci “premesse” per voi donne o per voi uomini se avete una donna “piatta”: dieci punti che dimostrano come avere un seno prossimo allo zero é una grande fortuna per chi lo ha (voi donne) e per chi ha il grande piacere di vederlo o toccarlo (noi pochi fortunati uomini).

Perché… perché nelle bocce piccole, cioé no… nella botte piccola c’é il vino buono!

E poi… e poi con il seno piccolo si hanno una marea di vantaggi che ora elencheró, uno su tutti ad esempio, é che con delle tette inesistenti é più facile fare sport, trovare taglie e modelli di reggiseno (una salvezza per noi uomini nel momento di acquistare dei regali) e non si rischia mai di sbagliare scollatura cadendo nella volgarità.

Quindi anche se gli prendiamo per Natale o un compleanno una maglietta o canottiera “ampia”, quando la indosserà e si piegherà per prendere una penna in terra, non si vedrà nulla (non é vero… uomini come me cercheranno pure di sbirciare nel nel nulla di un petto bianco) come invece accadrebbe con due tette a penzoloni.

Le tette che “entrano” in una Coppa di champagne é un mito da sfatare per me, anche se si dice dalla notte dei tempi, che é la “dimensione” del seno perfetto. Non é vero! Parola di Chase.

Come riportato su diverse riviste del “settore” (psicologia e comportamenti dell’uomo) inoltre, gli uomini più intelligenti sembrerebbero preferirlo (il seno piccolo) a quello grande. Secondo altri studi, infatti, gli uomini più “svegli” si innamorerebbero delle donne “piatte” perché in loro vedono un minore fabbisogno materiale, per dirla in altri termini, le vedono come donne che vivono la vita quotidianamente, senza per forza doversi impegnare (un seno grande rimanda all’allattamento, cioé bambini… figli, matrimonio, impegno, poi poco sesso… avete capito, insomma, no?).

E poi, questo non lo sanno in molti, ma il vostro Chase é qui per aiutarvi, secondo una ricerca dell’Università di Vienna, udite udite… il seno piccolo è quasi il 30% più sensibile di un seno più importante!

Non lo sapevate vero? Ma é proprio così!

Ma non vi bastano queste ragioni? No?

Ed allora ve ne do qui di seguito 10… 10 vantaggi di avere tette pari a zero:

#1: No “Bra”, nessun sostegno, no reggiseno (tanto non c’é). Perché se non si ha un seno prosperoso, ma si vuole un abito con una scollatura generosa da indossare senza reggiseno, oltre a essere molto piú elegante conferendo maggiore femminilità, non sarete mai volgari!

#2: Simbolo di sicurezza. Secondo altri studi (non lo dico solo io) gli uomini d’affari e gli imprenditori sono più attratti da una donna con il seno piccolo perché simbolo di una grande autostima (chi si rifà le bocce fondamentalmente é insicura, dai…).

#3: Postura perfetta. Il seno piccolo non grava sulla schiena, invece due “bombe” tipo una quinta (o poco meno) a lungo andare possono favorire un principio di scoliosi per il peso costante a cui la vostra, appunto, schiena é sottoposta… ed inoltre si è meno goffe e piú seducenti.

#4: Non si rischia l’esplosione… si, insomma, si può lasciare più sbottonata la camicia e non c’è il rischio che si apra senza preavviso con bottoni che schizzano da tutte le parti (a proposito… vi state già toccando il cazzo pensando alla vostra futura donna piatta? Vi sto convincendo, eh?).

#5: Si corre meglio, le sportive lo sanno. Nonostante ora ci siano reggiseni per fare sport super performanti, il seno grande spesso dà fastidio durante l’allenamento. Ve lo dice un naturista che correndo nudo sente le palle sbattere a destra e sinistra, piacevole di sicuro per me, ma bisogna comunque stare attenti… ed i testicoli per quanto grossi non sono e saranno mai ovviamente come due tette, e se il pisello che ciondola é una piccola e lenta masturbazione mentre si corre, due belle tette grosse come meloni credo possano fare anche un po’ male (attendo conferma dalle signorine che mi leggono).

La GIF qui sotto che mi ritrae nudo (si… é proprio il mio pisello) mentre passeggio, può rendere un po’ l’idea!
#6: Chi ha le tette piccole ha sonni più “leggeri”. Si passa da una posizione all’altra senza fatica e si può dormire facilmente a pancia in giù.

#7: Un petto piatto soffre meno la gravità, per forza… non c’é nulla, il seno piccolo rischia quindi «cedere» meno e di avere smagliature.

#8: Scelta del reggiseno piú ampia, maggiore. Non si ha il problema di dovere sostenere e/o contenere qualcosa e si trova sempre la taglia. Indossarlo con seno zero é solo una proforma, una precauzione, nel caso per un qualsiasi evento ci si debba spogliare e non rimanere completamenti nudi.

#9: Semaforo verde a costumi micro o abiti a fascia. Un modello, il costume mini ma vale fondamentalmente per tutti, pericoloso per chi ha un seno importante e se si decide di stare nude in spiaggia per un’abbronzatura integrale, l’abbronzatura sarà integrale!

Con due tette grosse come angurie, unite alla gravità, il loro peso coprirà la parte bassa (sotto il seno) che sarà bianca, a meno che ogni dieci minuti non ci si metta sull’asciugamano sdraiate per scoprire quella zona.

#10: Diagnosi più facile al seno, brutto da scrivere, ma puó accadere. Un eventuale cancro alla mammella è più semplice da diagnosticare perché in un seno piccolo c’è meno massa grassa o ghiandolare.

Ci sarebbero ancora un paio di punti, ma li conservo per il futuro. Tipo, ma é solo un anticipo per fare bene il mio mestiere di scrittore ed incuriosirvi con il prossimo articolo:

É meglio una donna con tette zero, ma con la fica pelosa per bilanciare un fisico a tratti acerbo, o é meglio una donna con tette zero, fica depilata e stupendamente rosa per “coerenza” con il corpo adolescenziale?

Domandona, eh? Fatemi sapere.

Ovviamente questa “guida” é stata scritta per voi donne, che troppo spesso pensate che con il vostro seno inesistente, frase tutto sommato sbagliata poi, sarebbe come dire ad un uomo con il cazzo di otto centimetri che quello non é un pisello, dicevo e riformulo… troppo spesso voi donne pensate che avere come taglia di seno una prima scarsa, sia poco attrattiva per noi uomini… quanto vi sbagliate!

Personalmente il vostro seno minuscolo mi fa impazzire, é cosí delicato ed indifeso, che provoca in me erezioni istantanee… erezioni che (paradossalmente) potrebbero sparire davanti ad un seno rifatto, finto… e non lo dico tanto per dire. Le bocce di silicone, le tette di silicone, mi eccitano quanto una bambola gonfiabile!

Solo un’altra “categoria” di bocce, seno, potrebbe equiparare il confronto (perdonate la brutalità delle parole ma non ne trovo altre) e provocarmi erezioni a livelli esplosivi: Le Tette naturali ed asimmetriche, quelle vere, di tutti i giorni e che non si vedono sui siti per adulti. Quelle Tette con la “T” maiuscola e che hanno la maggior parte delle donne, una seconda generosa, un po’ carente e con il seno di destra differente da quello di sinistra, o viceversa, ma… bellissimo!

Come quello della signorina qui sotto, stupenda, sexy… la sposerei anche domani!

Ma ne riparleremo, l’argomento é troppo ampio, quello del seno voglio dire, sempre diverso da donna a donna e sempre bellissimo. Piú il là gli dedicheró un articolo a parte, restate nei paraggi.

Dicevo… troppo spesso voi donne pensate che avere come taglia di seno una prima scarsa, sia poco attrattiva per noi uomini… ma state commettendo un grave errore di valutazione!

Non lo ammetteranno tutti, gli uomini intendo, ma é cosí, ed ora dovrei spiegarvi il perché ovviamente… ma come ho giá scritto, complice questo Natale 2021 alle porte, volevo (ed ho) scritto un articolo leggero, anche se veritiero e con “dati” verificabili, per gli scettici, altrove.

Comunque io mi scoper… sposerei anche la bellissima donna qui sotto, mora, semplice, vera… con due tette belle distanti tra loro, forse troppo, a tratti “imperfette”, ognuna in una direzione differente e naturalmente calate… stupenda, in una parola sola la signorina!

Quindi spiegarvi un po’ piú in profonditá piú di quanto non abbia già fatto, appunto in modo “simpatico” e leggero, rischierebbe di diventare in questo momento, periodo, pesante e fuori luogo. Ma lo riprenderò, contateci.

Ma per oggi chiudiamo qui, peró voi lettori e lettrici, ditemi la vostra e cosa ne pensate… qui, adesso, subito nei commenti!

Buon Natale e Buona Anno 2022.

Firmato: Chase90.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *